Loading...
Salsa Worcester: facciamocela da soli
La celebre salsa inglese (per la precisione Worcestershire sauce) inventata per errore nell’Ottocento dai dottori farmacisti Lea e Perrins, con il suo sapore inconfondibile è ormai apprezzata in tutto il mondo.

Perfetta per insaporire le carni fredde, dare carattere ai barbecue e piccantezza ai sughi e ai fondi di cottura degli arrosti, ha trovato applicazione persino dietro il banco del bar: non esiste Bloody Mary, sneza Worchester. L’unico difetto? Tende a prendere la mano: se vi piace, vi ritroverete a provarla dovunque.

 

Che c’è di meglio quindi che riuscire a farsela in casa? Vi avvisiamo: la ricetta originale è complessa e prevede una stagionatura in botte, ma con questa ricetta potrette prepararne una molto simile. Se non sarà proprio identica, avrete almeno l’orgoglio di averla fatta con le vostre mani. Con gli ospiti, il figurone è assicurato!

Ingredienti

  • 6 spicchi di aglio

  • 1 cipolla

  • 3 acciughe sotto sale

  • 1 cipolla scalogna

  • 1 cucchiaino di pepe nero

  • mezzo cucc.no di peperoncino

  • 350 ml di aceto di vino rosso

  • 5 cucchiai di salsa di soia

  • tamarindo

  • 2 chiodi di garofano

  • 100 g di zucchero di canna

Preparazione

La preparazione è semplicissima. Frullate tutti gli ingredienti a lungo: la salsa deve risultare omogenea e più liquida possibile. Filtrate con un colino e versate in una bottiglia di vetro che possiate chiudere ermeticamente. Non fatene troppa: si conserva in frigo per circa una settimana.


Agitate bene prima dell’uso e dateci dentro!

Un contorno diverso: patate dolci alla griglia

Patate americane: non sappiamo mai cosa come mangiarle! Riscopriamole come contorno sfizioso per il nostro barbecue, con un'ispirazione dal nuovo continente...  

Conchiglioni ripieni gratinati alla griglia!

Una delle soddisfazioni maggiori per i virtuosi del barbecue è preparare quei piatti che non immagineremmo mai di poter fare sulla griglia. Come la ricetta di oggi: i conchiglioni ripieni ...  

Come si pulisce Pepegrill - basta un attimo!

Noi di Pepegrill lavoriamo per chi non ha un giardino. Questo non vuol dire che non amiamo il caro vecchio barbecue all’aperto. Ma c’è una cosa che non piace a nessuno: pulire il barbecue.

Cosa ci beviamo su? 5 birre italiane da barbecue

Con la carne ci vuole il vino rosso, giusto? Eppure, cos'è un barbecue senza birra? Cinque italiane perfette per ogni momento della grigliata, per andare oltre la solita lattina.

Questions? Click here
If you have any questions or want to speak with our experts